Archivio per aprile, 2012


 

E’ importante che io introduca il tutto con una brevissima PREMESSA:

Non faccio parte in alcun modo del Movimento 5 Stelle (M5S). Non sono un militante, non sono un candidato e non sono nemmeno un fan. Non condivido alcuni punti del programma. Spesso ho pensato anche io che Grillo sia un furbacchione. Spesso lo penso ancora. Spesso non sono d’accordo con molti dei modi di fare di Grillo e spesso non sono nemmeno d’accordo con i contenuti di quello che dice.

Nonostante questa premessa ecco i miei validi motivi per cui andrò a votare M5S alle prossime elezioni:

  1. Perché tutti i seguenti punti potrebbero essere classificati come deriva populista o deriva dell'”antipolitica”, mentre in realtà sono concetti soppesati e frutto di anni di maturazione e di delusioni.
  2. Perché non andare a votare dicendo: “tanto non cambia niente”, sarebbe una cazzata e anche il miglior modo per non tentare almeno di cambiare davvero.
  3. Perché il movimento ha come parte del suo programma l’eliminazione del legame stretto che c’è tra politica e “soldi”. Nessun attuale partito politico ha, come parte integrante del suo programma, punti come questi:
    • Riduzione a due mandati per i parlamentari e per qualunque altra carica pubblica
    • Eliminazione di ogni privilegio particolare per i parlamentari, tra questi il diritto alla pensione dopo due anni e mezzo
    • Divieto per i parlamentari di esercitare un’altra professione durante il mandato
    • Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazionali
    • Divieto di cumulo delle cariche per i parlamentari
    • Non eleggibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati
  4. Perché la scissione dei legami tra interessi economici e politici è il nodo cruciale per eliminare alla radice il costante malgoverno italiano a tutti i livelli istituzionali.
  5. Perché, se anche non sei d’accordo su quei punti, rifletti se non siano almenotemporaneamente necessari.
  6. Perché li abbiamo provati tutti e tutti si sono rilevati uguali e pessimi… Conservatori, Progressisti, Comunisti, Fascisti, Liberali, Liberisti, Radicali, Brigatisti, Populisti, Democristiani, Reazionari, Realisti, Arrivisti, Ecologisti, Moderati, Cattolici, Atei, Secessionisti, Nazionalisti, Repubblicani, Monarchici, Rottamatori, Ignoranti,  Magnaccioni, Magnaccia, Parafiliaci, Mafiosi, Banderuole… etc. Probabilmente le mele marce si insinueranno anche qui, ma a me sembra che sia l’unico movimento politico dichiaratamente organizzato per eliminare sul nascere i frutti marci…
  7. Perché abbiamo già dato la nostra fiducia a chi non la ha meritata.
  8. Perché non era la prima volta che avevamo dato la nostra fiducia a chi non la aveva meritata.
  9. Perché abbiamo già provato a cambiare il voto spostandolo dall'”altra parte” e non lo meritavano nemmeno di là
  10. Perché ci fosse stata almeno una volta che l’avessero meritata ‘sta fiducia!
  11. Perché è importante non dare più la nostra fiducia a chi non l’ha mai meritata, altrimenti si tratta di comportamento psicologicamente patologico definito come “coazione a ripetere” tipicodell’autolesionismo.
  12. Perché se c’era anche uno solo che si era guadagnato la fiducia magari solo per una solavolta… poi questo la ha a sua volta riposta in un farabutto…
  13. Perché non voglio più turarmi il naso per votare
  14. Perché se leggete il programma del M5S troverete un sacco di cose che non sono né di destra né di sinistra, ma giuste.
  15. Perché tra le politiche denominate di destra e quelle di sinistra non c’è alcuna differenza e chi non lo vede non fa altro che continuare il gioco teatrale organizzato appositamente per far contrapporre un popolo come di fronte a un “reality” televisivo.
  16. Perché pensare di votare PD altrimenti vince il PDL e pensare di votare PDL perché altrimenti vince il PD… o pensare di votare uno che non sia da quella parte o da quest’altra è un’emeritaStronzata! Anzi è su questo meccanismo che si basa l’energia con la quale riescono ancora a fregarci.
  17. Perché il bipolarismo l’hanno inventato gli attuali partiti per mantenere il giochetto di cui al punto 16.
  18. Perché quelli contro il bipolarismo erano a favore di altri giochetti non dissimili da quello al punto 16.
  19. Perché non si salva nessuno… e quando dico nessuno è nessuno. Perché nella migliore delle ipotesi queste persone sono conniventi con un sistema marcio.
  20. Perché se lo si vuole considerare un voto di protesta è a tutti gli effetti un potenzialeterremoto politico che può comunque solo fare del bene a tutta la politica italiana…
  21. Perché quelli che hanno tentato di cambiare i partiti dall’interno non ci sono mai riusciti ed il tempo a questo punto è davvero scaduto.
  22. Perché anche quelli che pensi siano onesti, e forse non lo sono, devono prendere in considerazione l’idea che sono quantomeno non adatti a cambiare le cose. Nessuno mai che avesse fatto un passo indietro dicendo: “Ho fallito!” oppure “Me ne vado, questa politica è insanabile!”. Nessuno ha mai preso le distanze da una poltrona e da uno stipendio.
  23. Perché se vince il M5S, magari andrà al governo un manipolo di inetti e incapaci a gestire politicamente uno stato e magari questo paese fallirà comunque… però almeno falliremo tutti e non solo alcuni. Tutti insieme ripartiremo e non solo alcuni alle spese di altri. Soprattutto è essenziale spazzare in una volta sola l’attuale classe politica dirigente italiana.
  24. Perché anche se nessuno mi dà la sicurezza che la prossima classe politica dirigente italiana sia migliore di questa, intanto la faccio fuori perché questa non va e non è più sostenibile.
  25. Perché comincio a dubitare che ci sia davvero qualcosa da salvare.
  26. Perché è decisamente prioritario che avvenga davvero questo terremoto politico. Basta con la politica del meno peggio
  27. Perché questo Paese è storicamente incapace di fare delle rivoluzioni e questa potrebbe essere l’occasione di una vera rivoluzione democratica non violenta. Dimostriamo di non essere almeno una volta dei pecoroni. Dimostriamo che gli italiano non sono solo quelli che pensano “Francia o Spagna purchè se magna”
  28. Perché hanno paura di Grillo… o meglio del grillismo… o meglio della gente incazzata.
  29. Perché non vogliamo Grillo alla guida di questo Paese e perché Grillo e il M5S sono due cose differenti.
  30. Perché non me ne frega niente se Grillo ci guadagna milioni e milioni… tanto li sta già guadagnando… e tanto se vince non li guadagna più. In questo momento, invece, i milioni li stanno guadagnando persone che non mi fanno nemmeno ridere… mi fanno solo piangere.
  31. Perché non me ne frega niente se Grillo non crede in ciò che dice. Non è questo il punto.
  32. Perché la prossima volta non voglio cascarci.
  33. Perché l’Anti-Politica del M5S è una locuzione errata. L’Anti-Politica è di chi siede inParlamento.
  34. Perché se tu che siedi al Parlamento ti senti davvero onesto… allora VATTENE, perché sta arrivando lo TSUNAMI!
  35. Perché non sono del M5S, ma lo voglio usare.
  36. Perché se dovesse vincere il M5S, ma continueranno a governarci dei corrotti, allora, per gli stessi 34 succitati punti, faremo fuori anche loro alle prossime elezioni. L’importante d’ora in poi è cambiare una scelta che si è dimostrata malriposta

Se sei arrivato fin qui e pensi che valga la pena provarci ti chiedo prima di documentarti leggendo il programma e il “non statuto” e poi di condividere il tutto in tutta coscienza.

 Attila Unbeinger

NON STATUTO:

http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Regolamento-Movimento-5-Stelle.pdf

 

PROGRAMMA:

http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf